Risotto al nero di seppia e limone

Il risotto al nero di seppia e limone è un piatto dal sapore intenso e rinfrescante. Il nero di seppia dona al risotto un caratteristico colore scuro e un sapore delicato ma deciso, mentre il limone aggiunge una nota fresca e agrumata. La ricetta richiede pochi ingredienti ma una buona manualità nella cottura del risotto, per ottenere un piatto cremoso e dal sapore equilibrato. Il risotto al nero di seppia e limone è perfetto per un pranzo o una cena estiva, ma anche per sorprendere i propri ospiti con un piatto sofisticato e gustoso.

Ingredienti

Preparazione

  1. Tagliare a pezzetti la cipolla e l’aglio e farli soffriggere in una pentola con olio extravergine d’oliva.
  2. Aggiungere le seppie tagliate a pezzetti e farle cuocere per qualche minuto, fino a quando diventano ben rosolate.
  3. Aggiungere il riso per risotto e tostarlo per 1-2 minuti.
  4. Aggiungere il vino bianco secco e farlo evaporare completamente.
  5. Aggiungere il nero di seppia e il brodo vegetale poco per volta, mescolando di continuo fino a che il riso non risulta cremoso.
  6. Grattugiare la buccia del limone non trattato e aggiungerla al risotto.
  7. Spremere il succo del limone e aggiungerlo al risotto. Mescolare bene.
  8. Aggiungere sale e pepe nero a piacere.
  9. Servire il risotto al nero di seppia e limone ben caldo. Buon appetito!

Risotto al nero di seppia e limone

Come disidratare il nero di seppia

Il nero di seppia è un ingrediente versatile e molto apprezzato in cucina, soprattutto per il suo intenso colore e sapore unico. Disidratare il nero di seppia può essere utile per conservarlo a lungo, ma anche per ottenere una polvere fine da utilizzare come colorante naturale per i piatti. Ecco alcuni passaggi utili per disidratare il nero di seppia:

  1. Iniziare pulendo le seppie e separando il sacco del nero di seppia dal resto dell’animale
  2. Lavare il sacco del nero di seppia sotto acqua corrente, rimuovendo eventuali residui
  3. Stendere il nero di seppia su una teglia e lasciarlo asciugare all’aria per alcune ore
  4. Quando il nero di seppia risulta asciutto al tatto, può essere trasferito in un forno preriscaldato a bassa temperatura per circa 30 minuti
  5. Una volta disidratato, il nero di seppia può essere conservato in un contenitore ermetico al riparo dalla luce e dall’umidità
Leggi anche  Riso con zucca e salsiccia al forno

Disidratare il nero di seppia richiede un po’ di tempo e pazienza, ma una volta completato il processo, si potrà utilizzare questa preziosa spezia in molte ricette gustose e creative.

Cosa abbinare al risotto al nero di seppia

Il risotto al nero di seppia è un piatto dal sapore intenso e caratteristico, capace di soddisfare i palati più esigenti. Ma cosa abbinare a questo gustoso primo piatto? Ecco alcuni suggerimenti:

  • Vino bianco secco: un bicchiere di vino bianco secco si sposa alla perfezione con il sapore deciso del risotto al nero di seppia, creando un equilibrio tra i sapori
  • Frutti di mare: un’ottima opzione è di accompagnare il risotto con un piatto di cozze, vongole o gamberi. In questo modo, si crea una perfetta armonia di sapori di mare
  • Verdure: il risotto al nero di seppia si abbina anche con verdure come zucchine, piselli, fagiolini o spinaci, che contribuiscono a creare una pietanza più leggera e bilanciata
  • Insalata fresca: per bilanciare il gusto deciso del risotto, si può accompagnare con un’insalata fresca di rucola, pomodori e cetrioli, condita con olio e aceto balsamico

Con queste semplici accortezze, il risotto al nero di seppia diventerà un piatto ancora più completo e gustoso, in grado di soddisfare tutti i commensali.